Iscriviti ora

Accesso

Password dimenticata

Hai perso la tua password? Inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un link e verrà creata una nuova password via e-mail.

Add postale

Devi effettuare il login per aggiungere post .

Accesso

Iscriviti ora

Benvenuti a Scholarsark.com! La tua registrazione ti darà accesso a utilizzare più funzionalità di questa piattaforma. È possibile porre domande, contributi o fornire risposte, Guarda i profili di altri utenti e molto altro ancora. Iscriviti ora!

Probabilmente sono necessarie trasformazioni radicali per ottenere l'assistenza sanitaria universale

Innovazione tecnologica, espansione dell'uso del personale in prima linea come gli operatori sanitari della comunità, ed è probabile che i rapidi aumenti del finanziamento dell'assistenza sanitaria siano strumentali al raggiungimento dell'assistenza sanitaria universale (UHC) nei paesi di tutto il mondo, secondo una nuova analisi condotta da Harvard T.H. Chan School of Public Health.

Infermiera africana che preleva sangue

Mentre l'idea di assistenza sanitaria universale sta raccogliendo un ampio sostegno ed è un imperativo centrale per l'Organizzazione Mondiale della Sanità e le Nazioni Unite, i ricercatori hanno sottolineato che i paesi devono trovare un equilibrio tra l'espansione della copertura sanitaria e la garanzia della qualità dell'assistenza fornita. Errori medici, infezioni acquisite in ambito sanitario, e la scarsa ritenzione dei pazienti in cura potrebbe minare i guadagni realizzati nell'ambito dell'UHC, loro hanno detto.

“È difficile pensare a un'aspirazione che rifletta e contribuisca al progresso umano più dell'UHC. La sfida è la consegna, che richiederà una forte forza politica e finanziaria oltre a tecnologie e istituzioni innovative. Più importante, richiede che si evitino i concetti di visione a tunnel dell'UHC che si concentrano principalmente sugli interventi medici. Non dobbiamo sottovalutare l'assistenza sanitaria di base o gli interventi che promuovono la prevenzione delle malattie e la diagnosi precoce, equità sociale ed economica, e la cooperazione internazionale,disse David Bloom, co-autore e Clarence James Gamble Professore di Economia e Demografia alla Harvard Chan School.

Le analisi, che è una rassegna ad ampio raggio delle prove scientifiche sull'UHC, è stato pubblicato online ad agosto 23, 2018 nel Scienza.

Quarant'anni fa questo settembre, i leader mondiali della salute hanno emesso la Dichiarazione di Alma-Ata, che ha sollevato la consapevolezza globale della "salute per tutti" come diritto umano universale e ha sottolineato l'importanza dell'assistenza sanitaria di base. I benefici dell'UHC sono abbondanti e vanno oltre il miglioramento della salute. L'UHC può portare a guadagni economici aumentando la produttività, hanno detto i ricercatori, e può migliorare la stabilità sociale e politica riducendo disparità di salute e disuguaglianze economiche e sociali. Inoltre, i paesi in cui la maggior parte della spesa sanitaria è prepagata dal finanziamento del governo hanno tassi più bassi del tipo di spesa sanitaria catastrofica che può far fallire le famiglie rispetto ai paesi che fanno affidamento su regimi assicurativi privati.

Dalla Dichiarazione di Alma-Ata, i paesi ad alto reddito hanno fatto passi da gigante verso l'UHC. Oggi, secondo i ricercatori, gli Stati Uniti. è l'unico paese ad alto reddito al mondo che non fornisce esplicitamente UHC ai suoi cittadini, nonostante spesa molto di più sull'assistenza sanitaria rispetto ad altri paesi economicamente avanzati.

Progressi verso UHC in basso- e i paesi a reddito medio non sono stati così rapidi, soprattutto tra i paesi dell'Africa subsahariana e dell'Asia meridionale, secondo l'analisi. inoltre, ci sono ampie disparità nell'assistenza tra paesi con redditi simili. Come esempio, i ricercatori hanno notato che il Vietnam ha ottenuto un punteggio 34 punti in più rispetto alla Nigeria su un indice dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della Banca Mondiale che misura la copertura UHC, nonostante entrambi i paesi abbiano un PIL pro capite di circa $2,200. Il Vietnam ha sovraperformato la Nigeria in diversi indicatori chiave, compreso il neonato vaccinazione copertura, nascite frequentato da professionisti qualificati, e case con accesso ai servizi igienici di base. Le differenze nella disuguaglianza economica e l'impegno politico nei confronti dell'UHC possono contribuire a queste disparità nella copertura dell'UHC.

Tra le maggiori sfide c'è la necessità di aumentare rapidamente il finanziamento dell'assistenza sanitaria in basso- e paesi a reddito medio, dove le popolazioni crescono contemporaneamente in termini di dimensioni e invecchiano. Nelle regioni meno sviluppate del mondo, la popolazione dovrebbe crescere 1 miliardi di persone tra 2018 e 2030 mentre la percentuale di persone di età superiore a 60 dovrebbe crescere da 10.6% a 14.2%, hanno detto i ricercatori.

Il raggiungimento dell'UHC in contesti con risorse limitate richiederà probabilmente una trasformazione radicale nel modo in cui i servizi sanitari vengono forniti, hanno detto gli autori. Il passaggio di determinati compiti medici da personale altamente qualificato a personale adeguatamente formato, come gli operatori sanitari della comunità, potrebbe rivelarsi un passo importante. I ricercatori hanno anche affermato che l'adozione di tecnologie innovative come le cartelle cliniche elettroniche, telemedicina, e intelligenza artificiale per l'interpretazione di raggi X ed elettrocardiogrammi, può anche aiutare.

“Anche se ci sono forti prove a sostegno dei potenziali benefici per la salute e l'economia dell'UHC, questi benefici potrebbero essere vanificati senza investimenti e innovazioni nella qualità dei servizi medici. In basso- e paesi a reddito medio, problemi come il malfunzionamento delle catene di approvvigionamento, interruzioni di corrente, e la mancanza di acqua pulita sono fin troppo comuni nelle strutture sanitarie. Detto questo, quarant'anni dopo la Dichiarazione di Alma-Ata, Sono ottimista sul fatto che la rinnovata ambizione della comunità globale per l'UHC abbia un potenziale considerevole per migliorare la salute di centinaia di milioni di persone in tutto il mondo,disse Ramnath Subbaraman, coautore e membro della facoltà di salute pubblica e medicina di comunità presso la Tufts University School of Medicine.

di David E. Fioritura, Alexander Khoury, Ramnath Subbaraman.


fonte:

Notizie Casa

Di Marie

Lascia un commento

Brillantemente sicuro e Incentrato sullo studente Piattaforma di apprendimento 2021